casa
Casa

Chi è il responsabile della caldaia? 3 diversi casi da analizzare

Caso 1

Il primo caso da analizzare è quello in cui la caldaia è autonoma cioè produce acqua calda e riscaldamento solo per un’abitazione. La caldaia e il relativo impianto è una responsabilità del padrone di casa che ha l’obbligo per legge di chiamare ogni tot la ditta di manutenzione e assistenza caldaie Roma per i regolari controlli o anche per la soluzione di un guasto improvviso. Il proprietario è responsabile anche di eventuali impianti in seconde case. È lui che deve poi sostenere la spesa relativa all’intervento.

Caso 2

Il secondo caso relativo alla responsabilità della caldaia lo si ha nel momento in cui il proprietario dà in affitto la sua abitazione. Il responsabile non è più il proprietario ma lo diventa l’affittuario che eredita tutti gli oneri di questo compito, compreso quello di chiamare la ditta per le regolari manutenzioni. Il costo di ogni intervento di assistenza caldaie Roma città e provincia è a carico dell’affittuario che non deve dividere con il padrone di casa, a differenza di quello che molti pensano. Nel momento in cui il contratto dovesse scadere o l’affittuario dovesse decidere di reciderlo anticipatemene e andarsene, la responsabilità dell’impianto torna a gravare sul proprietario, fino a momento in cui non trova un altro inquilino.

Caso 3

Esiste, infine, un terzo caso riguardo alla responsabilità della caldaia che riguarda solo le caldaie che sono centralizzate, cioè quelle che servono per il riscaldamento e la produzione di acqua calda di tutti gli appartamenti di un unico condominio. La caldaia non è di proprietà di nessuno e perciò viene gestita dall’amministratore di condominio, il quale ha il compito di chiamare la ditta di manutenzione e assistenza caldaie Roma secondo quanto prescritto dalla legge o quando dovesse rivelarsi necessario. Ovviamente, l’amministratore spesso agisce dopo avere sentito il parere dei condomini riuniti in assemblea.  In questo particolare caso, il conto del manutentore viene diviso tra tutti gli inquilini dello stabile che così hanno un grande risparmio.