grill2 3
Cucina

Come cuocere con la griglia: i migliori consigli per la carne e il pesce

grill2La cottura della carne

Ci sono ben 3 livelli di cottura possibili per la carne; al sangue, al punto e ben cotta. La prima modalità ha lo scopo di cuocere in modo veloce così da formare una crosticina esterna ma di lasiche la carne interna quasi cruda, per questo si chiama cottura al sangue. È la cottura ideale delle bistecche di manzo alla fiorentina. La cottura al punto è, invece, una cottura che inizia da un lato fino a quando il lato non esposto alla griglia inizia a trasudare liquido. A questo punto, la carne viene girata e cotta sull’altro alato. Al taglio, la bistecca risulta rosata all’interno e ben calda. Infine, la carne ben cotta necessità di tempi più lunghi e la cottura è più lenta. La carne bianca, come il pollo o il coniglio, deve sempre essere ben cotta e mai cruda, nemmeno un pochino all’intero, perciò questi tipi di carne potrebbero avere bisogno di un po’ più di tempo per essere pronte. Se si organizza una grigliata all’aperto o si usa una griglia elettrica in casa, meglio iniziare dalle cotture che necessitano più tempo e lasciare per ultime le cotture più rapide.

La cottura del pesce

Alla griglia elettrica, si possono cuocere principalmente dei pesci interi, compresa la pelle, come orata, dentice, trota e simili ma è anche possibile preparare i crostacei, come i gamberi, i gamberoni e anche gli astici. Nel primo caso, si devono preferire solo dei pesci interi, con la pelle, al massimo si può chiedere al pescivendolo di eviscerarli. Non si possono prendere dei filetti perché la cottura non riuscirebbe. Il tempo di cottura dipende dalla grandezza del pesce ma la pelle deve presentare le classiche righe della griglia e la carne deve staccarsi bene dalle lische. Anche per quanto riguarda i crostacei, questi finiscono sulla griglia con tutto il loro carapace e si puliscono solo una volta cotti. i crostacei devono cambiare colore e passare da bianco / rosa fino a una tinta arancio /rosso e il carapace deve essere un po’ annerito.