griglia
Cucina

2 tipi di bistecchiere elettriche

grigliaIn commercio vi sono diverse tipologie di bistecchiere elettriche. Naturalmente sono le vostre esigenze a condurvi verso un determinato modello. Potete optare infatti per una bistecchiera elettrica in alluminio, in ghisa, oppure in pietra ollare. Vediamo adesso i 2 modelli reperibili sul mercato reputabili tra i più comuni.

 

  • Bistecchiera elettrica in alluminio. Questo accessorio per la cucina è molto utile e comodo da usare. La bistecchiera elettrica in allumino è alimentata dalla corrente, questa scalda le piastre velocemente e permette di poter cucinare carne e altri cibi. Le bistecchiere tradizionali sono rinomate per il fumo che producono e diconseguenza l’odore forte che rimane nell’aria. Questo aspetto è piuttosto ridotto quando utilizzate una bistecchiera elettrica di questo genere.

 

Tale oggetto è una variante comune in cucina. La si può definire un barbecue elettrico. Potete regolare la temperatura della vostra bistecchiera elettrica, quindi un grande vantaggio. Facilitano inoltre la realizzazione di piatti buoni e più salutari perché contenenti meno grassi. Potete acquistare un modello a libro se siete interessati a questo genere di bistecchiere. Perfette perché il cibo cuoce su entrambi i lati quando questo oggetto viene chiuso.

 

Come si pulisce? Il detersivo è concesso ma in quantità minime. Mentre abbondate pure con l’acqua, così da risciacquare bene il tutto. Nella maggior parte dei casi potete estrarre le piastre, così per una facile pulizia. Vi basterà scegliere il modello adatto. Anche la vaschetta dove viene raccolto tutto il grasso del cibo solitamente è estraibile.

 

 

  • Bistecchiera in ghisa. Solitamente la più amata dai consumatori. La bistecchiera in ghisa trattiene a lungo il calore e si riscalda in tempi brevi. Generalmente è antiaderente e studiata per essere anche antiossidante.

La maggior parte dei modelli in questione possiedono contenitori più capienti per il grasso raccolto o dotati anche di doppiofondo.

 

Un aspetto che gioca a sfavore di questi modelli è senza dubbio il loro peso.

Infatti non si possono considerare le più pratiche presenti in commercio. Tuttavia la ghisa è un materiale molto resistente e se la manutenzione viene messa al primo posto, queste tipologie di bistecchiere durano moltissimo.

 

Come si pulisce? Dovete aspettare che si raffreddi. Dopodiché, utilizzate l’aceto o il bicarbonato se preferite rimedi naturali. Altrimenti vanno bene i detersivi ma non troppo aggressivi. Asciugate con della carta assorbente.

 

Per maggiori informazioni visitate il sito bistecchieraelettrica.com